News dal web

Rassegna Stampa

Economia

Politica

  • "Oggi al governo ci sono 4 partiti che derivano dal comunismo", dice Berlusconi
    by Agi on 17 ottobre 2019 at 16:43

    Il comunismo è "l'ideologia più criminale e delittuosa della storia e oggi abbiamo non uno ma quattro partiti che derivano dal comunismo: il Pd che i 5 stelle chiamano comunisti da salotto, i 5 stelle che quelli del Pd chiamano comunisti da strada, Più libertà e unità (Liberi e uguali, ndr.) più il neonato partito di Matteo Renzi". Così Silvio Berlusconi parlando in conferenza stampa a Perugia. "Pensavo di fare una opposizione responsabile, aspettando di vedere i provvedimenti. Poi ho letto del carcere per gli evasori e delle nuove tasse e mi ho deciso: andrò in piazza San Giovanni contro questo governo. C'eravamo stati già nel 2006 quando Prodi esagero' con le tasse", ha scritto poi su Twitter il presidente di Forza Italia. […]

  • Regionali, da Salvini a Zingaretti leader tutti in Umbria prima del voto
    by di Andrea Gagliardi on 17 ottobre 2019 at 10:25

    Oggi a Perugia incontro di Matteo Salvini,Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni a Perugia, prova generale della manifestazione di sabato a Roma a piazza San Giovanni. Il leader del Pd in Umbria da venerdì a domenica […]

  • Centrodestra tutto in piazza sabato a Roma, polemiche per la presenza di Casapound
    by di Andrea Gagliardi on 17 ottobre 2019 at 9:43

    Tutti e tre i leader del centrodestra si ritroveranno a piazza San Giovanni dopo la scelta di Silvio Berlusconi di essere presente sabato insieme a Giorgia Meloni e Matteo Salvin […]

  • Referendum al via, la possibile rivolta trasversale contro il taglio dei parlamentari
    by di Emilia Patta on 17 ottobre 2019 at 9:07

    La raccolta potrebbe avere successo agendo trasversalmente: ci sono intanto i 14 voti contrari alla Camera, ci sono poi i circa 50 che l'8 ottobre erano assenti, e ci sono molti parlamentari di Fi, Pd e Iv che pur avendo votato a favore pensano che sia giusto che su una riforma così importante si esprimano i cittadini. […]

  • La manovra è "un risultato accettabile”, dice Teresa Bellanova
    by alberto ferrigolo on 17 ottobre 2019 at 7:11

    La manovra? “Un risultato accettabile” ma anche “il primo banco di prova vero della nostra capacità di tenuta e sintesi”. In un'intervista al Corriere della Sera la ministra dell'Agricoltura Teresa Bellanova, plenipotenziaria della guida di Italia viva di Matteo Renzi nel governo, commenta così il varo della legge finanziaria avvenuto nella notte. E ascrive al nuovo gruppo costituito dall'ex premier ed ex segretario del Pd Renzi l'aver ottenuto il non aumento dell'Iva, un. Blocco che “è un pezzo del patto fondativo di governo” specifica nelle prime battute del colloquio. Poi però poi elenca anche il Family act, che “prende forma” con 600 milioni per le famiglie, asili nido, sette giorni di permesso di congedo per i padri. “Le famiglie si tutelano così, perché non si debba scegliere tra fare figli e lavorare”, precisa. E Terranova è anche soddisfatta perché […]

  • Faremo crescere il Paese senza mettere nuove tasse, dice Gualtieri
    by alberto ferrigolo on 17 ottobre 2019 at 6:47

    “È andata molto bene, perché abbiamo approvato tutto all'unanimità”. In un'intervista a Il Sole 24 Ore il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri si dimostra assai soddisfatto del risultato ottenuto nel cuore della notte con l'approvazione e il varo della legge finanziaria. E sulle polemiche emerse anche nel cuore dell'esecutivo nelle ultimissime ore, prima del licenziamento del provvedimento, il titolare del dicastero di via XX Settembre sostiene che “la discussione è fisiologica in un governo di coalizione” ma che alla fine i punti del programma di governo “sono diventati i capitoli di una manovra che oltre ad affrontare l'eredità del passato avvia con più ambizione del previsto le misure per la crescita”. E chiosa: “Senza l'elenco di nuove tasse che qualcuno temeva all'inizio”. L'obiettivo della legge, secondo Gualtieri, “è di rimettere il Paese sulla strada della crescita, con […]

  • "Abbassiamo le tasse e diamo più soldi in busta paga ai lavoratori", dice Conte
    by Agi on 17 ottobre 2019 at 6:21

    “È una manovra coraggiosa, nel segno della crescita pur avendo risorse limitate”. In un'intervista al Corriere della Sera il premier Giuseppe Conte difende i termini della legge economico-finanziaria varata nella notte, non senza contrasti. E respinge l'idea che si tratti di un provvedimento pallido. Anzi, “spinge l'Italia verso il futuro”. Conte fa i calcoli e racconta che “abbassiamo le tasse e con il cuneo fiscale diamo più soldi in busta paga ai lavoratori, circa 500 euro l'anno a persona. Eliminiamo il super ticket. Ci sono 600 milioni in più per le famiglie, asili nido gratuiti e 100 milioni in più per i disabili. E poi c'è la madre di tutte le battaglie: la lotta all'evasione fiscale, che rappresenta un cambio di passo mai visto prima”, aggiunge a conclusione dell'elenco. “E tutto questo senza aumentare l'Iva e non toccando quota 100”, chiosa. E sui contrasti e le tensioni con Italia Viva di […]

  • Titoli e aperture: la battaglia per la manovra raccontata dai quotidiani in edicola
    by Agi on 17 ottobre 2019 at 5:58

    Non ci sarà nessun aumento dell'Iva, come promesso, ma, a conti fatti, su imprese e famiglie italiane nel 2020 pioveranno nuove tasse per 8 miliardi di euro. È quel che emerge dalla manovra di bilancio varata ieri dal governo. Diverse sono le novità. Dal prossimo anno farà, per esempio, il suo debutto una specifica e “pesante” agevolazione (90 per cento di detrazione delle spese) finalizzata al rifacimento delle facciate esterne degli edifici. Scompare invece la flat tax per professionisti e partite Iva con redditi fra 65 mila e 100 mila euro l'anno. La misura varata dal precedente governo gialloverde, che sarebbe dovuta entrare in vigore nel 2020, verrà abolita con la legge di Bilancio che il governo si appresta a varare. R esta invece invariata l'aliquota del 15% per i redditi fino a 65 mila euro, ma con una stretta sui requisiti. Viene invece nuovamente alzato il tetto massimo di contanti: da mille si passa a duemila euro. Comunque […]

  • "Metto la mano sul fuoco per le coperture della manovra", dice Conte
    by Agi on 16 ottobre 2019 at 20:51

    Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, mette "la mano sul fuoco" per le coperture della manovra. Le aliquota Iva non aumenteranno, il taglio del cuneo fiscale di 3 miliardi nel 2020 e 6 miliardi nel 2021 andrà tutto ai lavoratori, alle famiglie andranno 600 milioni, la quota 100 per le pensioni rimane invariata, nel 2020 il limite per l'uso dei contanti passerà da 3 a 2mila euro, confermata la lotta all'evasione fiscale. "Non vogliamo criminalizzare nessuno - dice il premer intervistato su Raiuno - ma vogliamo incentivare l'uso della moneta elettronica". Alla domanda sul perché la Ue abbia consentito al Governo Conte II il 2,2% di deficit rispetto al 2,04% del Conte I, il premier replica: "Nella Ue ora si pensa piu' a politiche espansive piuttosto che all'austerity". Sulla politica Conte afferma di non voler fondare un nuovo partito e di provare "affetto" per M5s. La manovra è il primo passo di "un progetto riformatore […]

  • Mattarella-Trump, tensione sui dazi
    by Agi on 16 ottobre 2019 at 19:16

    Doveva essere uno dei temi al centro dell'agenda del bilaterale tra Donald Trump e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla Casa Bianca. E così è stato. Mattarella ha ribadito la posizione dell'Italia, rispondendo a Trump che ha lungamente difeso il suo provvedimento.  "L'Italia ha costantemente ribadito che lo spirito transatlantico va mantenuto con forza in ogni ambito, in ogni settore, in questo spirito auspico che l'avvio della nuova legislatura europea contribuisca a una visione collaborativa" anche sul tema dei dazi che verranno imposti dagli Usa. "Puntiamo a soluzioni negoziali, le tensioni non giovano ad alcuno, crediamo che una reciproca imposizione di dazi sia dannosa per entrambe le nostre economie", ha detto Mattarella al termine del colloquio con  Trump. Su dazi "non vogliamo essere duri con l'Italia, vedremo di affrontare la questione", ha replicato Trump, che ha aggiunto: "Valuteremo le […]

Esteri