News dal web

Rassegna Stampa

Economia

Politica

  • Anche per il ministro Toninelli Armando Siri si dovrebbe dimettere
    by Agi on 21 aprile 2019 at 7:31

    Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, è tornato ad auspicare le dimissioni del sottosegretario del suo dicastero, Armando Siri, indagato per corruzione, fino a quando non abbia dissipato "ogni ombra". "La sospensione delle deleghe non è un atto contro Siri, ma a tutela delle istituzioni e persino a salvaguardia del suo diritto di difesa, dato che l'indagine tocca anche le funzioni da sottosegretario", ha spiegato Toninelli in un'intervista al Corriere della Sera. "Dopodiché", ha aggiunto, "sarebbe auspicabile che si difendesse da semplice senatore, è una questione di opportunità politica". Replicando a Salvini che aveva criticato il ritiro delle deleghe, Toninelli ha affermato che "il lavoro di squadra è fondamentale ma ogni componente della squadra deve essere in grado di lavorare serenamente per dare risultati, garantendo un servizio ai cittadini privo di ogni possibile ombra". A Siri […]

  • "Non ci penso neanche a far cadere il governo", dice Matteo Salvini
    by Agi on 21 aprile 2019 at 7:20

    Matteo Salvini ha escluso di voler provocare una crisi nell'esecutivo: a far cadere il governo "non ci penso neanche", ha affermato il leader leghista in un'intervista a 'Qn', "ho, anzi abbiamo, ancora troppe cose da fare". "Mi auguro che qualcuno non voglia far saltare il tavolo per interessi di partito", ha aggiunto il ministro dell'Interno e vicepremier, "io non ho intenzione né di andare a votare prima del previsto, ne' di tornare al passato". Sugli scontri con M5s, Salvini ha spiegato di aver chiesto alla Lega di evitare tensioni: "Io non rispondo alle provocazioni. E ai miei ho detto di fare altrettanto di abbassare i toni. Certo che se personaggi come Fico mi danno del fascista e del razzista...".&nbs […]

  • M5s presenterà legge sul conflitto d'interessi: "Vediamo se Pd e Lega lo votano"
    by Agi on 20 aprile 2019 at 21:02

    Il Movimento 5 Stelle presenterà una proposta di legge sul conflitto d'interessi. È quanto spiegano fonti parlamentari a conferma di quanto anticipato dal Corriere della Sera. Una iniziativa che sarebbe sostenuta con forza dallo stesso Luigi Di Maio per accelerare in direzione di una delle 'norme bandiera' del Movimento e che rappresenta anche una sfida a Pd e Lega: "Vediamo se lo voteranno", aggiungono.  A ufficializzare è poi Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia, su Twitter: "Finalmente conflitto di interesse. Poi misure contro evasione ed elusione fiscale, revisione della legge Gasparri, misure per istruzione, cultura e ricerca... Questo è il M5s".&nbs […]

  • La candidata sindaco di Fdi a Vibo Valentia ha accolto Caio Mussolini con un saluto romano
    by Agi on 20 aprile 2019 at 17:10

    Monta la polemica a Vibo Valentia per il "saluto romano" fatto dalla candidata a sindaco del centrodestra, Maria Limardo, durante un incontro aperto alla stampa nella sede di Fratelli d'Italia sita su corso Vittorio Emanuele III. In vista delle elezioni Europee del 26 maggio nella sede di Fdi sono stati presentati due candidati: Maria Rosaria La Grotta, già consigliere comunale a Vibo, e Caio Giulio Cesare Mussolini, pronipote del duce Benito Mussolini. Nel fare ingresso nella sala, la Limardo con il braccio teso e alzato ha salutato "romanamente" i presenti. Il gesto sta suscitando in queste ore diverse polemiche, in particolare in città e negli ambienti politici cittadini e provinciali, soprattutto perché la coalizione di Maria Limardo ospita anche consiglieri comunali uscenti che provengono dalla sinistra e dal Pd. "È stato un gesto goliardico - ha dichiarato la Limardo - perché è nota la mia appartenenza alla […]

  • Governo: il Pd deposita mozione di sfiducia al Senato
    by Agi on 20 aprile 2019 at 15:19

    Il Pd ha depositato al Senato una mozione di sfiducia contro il governo. Lo ha comunicato il capogruppo dem Andrea Marcucci. “Conte venga in aula a spiegare lo stato della situazione relativa al sottosegretario Siri", ha detto Marcucci, e ha aggiunto: "Il braccio di ferro tra Lega e M5s impone al presidente del Consiglio immediati chiarimenti anche sulla reale salute della coalizione. A questo proposito, il Pd deposita una mozione di sfiducia al Governo Conte, perché questo continuo braccio di ferro fra Lega e M5s fa ulteriori danni al Paese”. Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha affermato: "L'Italia è paralizzata da continui litigi di due 'alleati complici' dello sfascio. Sono uniti solo dalle poltrone che occupano, ma non hanno nessuna idea sul futuro del Paese che ha bisogno di lavoro, investimenti infrastrutture e in maniera sempre più evidente di una politica estera. Il teatrino delle polemiche deve finire. Stanno governando […]

  • Conflitto di interessi, Di Maio accelera sulla legge. E sfida Lega e Pd: «Vediamo se la votano»
    by di on 20 aprile 2019 at 12:58

    Le vicende legate al caso del sottosegretario leghista Armando Siri hanno enfatizzato l’urgenza di una nuova legge sul tema. Il testo sarebbe al momento «allo studio»... […]

  • Si voterà a ottobre come ha detto 'per sbaglio' Matteo Salvini?
    by alberto ferrigolo on 20 aprile 2019 at 11:26

    Quattro anni o solo "4 mesi"? Il lapsus freudiano di Matteo Salvini potrebbe essere rivelatore e insieme indicativo sui tempi della fine del governo Conte? La piccola gaffe è nota: "Questo governo sta facendo bene, e può andare avanti a far bene per altri quattro mesi, a patto che la si smetta di litigare". A Milano per incontrare Eduardo Bolsonaro, figlio del presidente brasiliano, il ministro si è subito corretto: "Intendevo quattro anni". Ma il lapsus, si sa, è traditore. Francesco Verderami, nel suo informatissimo "retroscena" pressoché quotidiano sul Corriere delle Sera, racconta un episodio minore, meglio locale, che forse assume però una valenza nazionale. Scrive il giornalista: "Il capo leghista chiama il fedelissimo in Sicilia: si vota a ottobre e mi servi per il Senato". "Fabio Cantarella — rampante assessore leghista al comune di Catania — da mesi si sentiva candidato in pectore alle Europee per il suo […]

  • Gli odiatori, le 'avances' di Salvini, il futuro in politica: risponde Barbara D'Urso
    by antonella piperno on 20 aprile 2019 at 10:21

    Come se non le bastassero i quattro programmi di Canale 5 e i social in cui dispensa se stessa Barbara d'Urso, adesso si è messa a cantare, anzi a (ri)cantare. Con notevoli ambizioni, visto che  "Dolceamaro", viene presentato come "la prima collaborazione della coppia più esplosiva della televisione italiana". Cioè lei medesima (in modalità featuring) e Cristiano Malgioglio, il cantante opinionista del suo Grande Fratello 16, che la stakanovista di Canale 5 conduce insieme a "Pomeriggio Cinque", "Domenica Live" e "Live, non è la d'Urso".  Un ritorno alle origini, visto che il brano è la versione moderna e remixata di "Dolceamaro", cantato dalla D'Urso nel 1980, quando aveva solo 23 anni e non sapeva ancora che sarebbe diventata una regina del piccolo schermo. Quel 45 giri, inciso per l'etichetta discografica Targa,  venne utilizzato anche come sigla di coda di Domenica in, dove d'Urso affiancava Pippo Baudo, poi venne […]

  • In Campidoglio comanda una lobby opaca, dice l'ex assessore Montanari
    by Agi on 20 aprile 2019 at 7:43

    "In pubblico la Raggi ci sosteneva. In privato, come dimostrano gli audio, mostrava un'altra faccia". In un'intervista alla Stampa di Torino Pinuccia Montanari, ex assessore capitolino alla Sostenibilità ambientale, racconta la sua verità sul caso Roma. "Mi sono fatta l'impressione - dice - che a comandare (in Campidoglio, ndr) sia una lobby opaca. La sindaca non conta più molto, a quanto vedo. Pare eseguire le direttive delle persone che la circondano". E anche Grillo "ha scarsa voce in capitolo". Il licenziamento di Bagnacani? "Vergognoso, come il mio isolamento. Cacciati perché portavamo avanti i valori del M5s". Ama è un'azienda decotta? "Sciocchezze. È solida e ricca. Dal punto di vista industriale può essere una macchina da guerra. Ma Lemmetti (assessore al Bilancio, ndr) e Giampaoletti (direttore generale, ndr) avevano altre mire". Quali? "Non lo so. Ma certo fa gola un business miliardario […]

  • Salvini-Di Maio mai così vicini al punto di non ritorno
    by Lina Palmerini on 20 aprile 2019 at 6:58

    Così vicini al punto di rottura non c’erano mai stati. E non solo per la guerra di dichiarazioni che è andata in onda ieri per tutta la giornata ma per i “simboli” che questo duello tra Salvini e Di Maio ha toccato... […]

Esteri